Fiumedinisi. Annullato il finanziamento di 3 milioni per la realizzazione del Polifunzionale

FIUMEDINISI – Con decreto del dirigente generale del Dipartimento regionale Infrastrutture, mobilità e trasporti, è stato annullato all’amministrazione Rasconà il finanziamento dell’importo di 3 milioni e 235 a valere sul Piano di Azione e Coesione (Pac) – Piano di salvaguardia relativi all’Obiettivo operativo 6.2.1 del programma operativo regionale Fers 2007/2013. La cospicua somma era stata accordata al Comune per realizzare un Polifunzionale nella sottostante Piazza San Pietro destinato a servizi e mercato di prodtti tipici locali e artigianato tradizionale. La decisione cancella così il decreto n. 1382 esitato dal dirigente del Servizio dello stesso assessorato regionale il 17 giugno 2014 con il quale, per l’appunto, il Comune fiumedinisano era stato ammesso a finanziamento. Il provvedimento di revoca della cospicua somma sarà trasmesso alla ragioneria centrale dell’assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità per il visto di competenza. Dal canto suo, intanto, al sindaco Alessandro Rasconà per adesso non è rimasto altro che inviare una nota all’assessorato regionale con la quale prende atto del provvedimento di revoca del finanziamento e annuncia di sospendere la gara per l’affidamento dei servizi di direzione lavori e contabilità, nonché di ogni altra attività rigurdante gli interventi di realizzazione del Polifunzionale. Dunque, tutto rimane in stand-bye. Per avere certezze bisognerà attendere delle risposte da Palermo e solo in quel momento si potrà conoscere come e quando sarà possibile sbloccare la questione. La gara d’appalto del Polifunzionale era stata già espletata dall’Ufficio Urega di Messina. Ad aggiudicarsi i lavori un’impresa palermitana di Villafrati. Il progetto del Polifunzionale prevede un’elevazione a 4 livelli nello slargo di fronte e sottostante la chiesa S. Pietro. Uno dei livelli sarà interrato, i primi due destinati a parcheggi e box auto, il terzo a spazi di aggregazione e commerciali e un piccolo teatro all’aperto. All’ultimo piano, che arriverà sulla piazza, oltre ad essere il naturale ampliamento della stessa, sarà allestito un altro locale per attività commerciali.

Leave a Response