Taormina. L’oratorio dei Salesiani verso la chiusura definitiva

Ormai è iniziato il conto alla rovescia tra il rammarico e l’amarezza di tutti i taorminesi. Tra soli 6 mesi  infatti , i salesiani saluteranno la Città del centauro e l’oratorio di via Acropoli verrà chiuso definitivamente. Dunque quella dello scorso 31 gennaio con molta probabilità, è stata l’ultima festa di Don Bosco celebrata nei locali dei Salesiani. 103 anni di storia dunque saranno cancellati. Quella di Taormina è una delle Case salesiane più antiche di tutta la Sicilia e nei mesi scorsi è stata inserita nel piano di vendita generale che comprende anche gli istituti di Canicattì, e S,Gregorio. Una scelta che ormai appare irrevocabile nonostante nei mesi scorsi i cittadini di Taormina siano scesi in piazza con una fiaccolata per protestare contro la vendita dell’oratorio. Nulla di fatto è cambiato. La Casa dei Salesiani verrà chiusa anche se, entro l’estate, non dovesse presentarsi nessun acquirente. Già nei mesi scorsi sono stati venduti il campetto, la scuola e l’orto di via Don Bosco. “Non sappiamo di preciso quando andremo via – dice Don Enzo Biuso – probabilmente potremo fare il grest per i bambini e poi chiuderemo tutto. La chiesa tornerà alla Curia – conclude il sacerdote – il resto è in vendita”. Un pezzo di storia verrà spazzata via, un punto di riferimento per tutta la comunità.     

Leave a Response