S.Teresa di Riva. Rimossa questa mattina la carcassa del delfino ritrovata ieri all’altezza di Bucalo

S:TERESA DI RIVA – E’ stata rimossa questa mattina intorno alle 9:30 la carcassa del delfino, ritrovata, ieri mattina, sulla spiaggia di S.Teresa di Riva, all’altezza del quartiere Bucalo. Ad eseguire le operazioni sono stati gli uomini della Capitaneria di Porto di Messina in sinergia con esperti dell’Istituto Zooprofilattico di Palermo. La carcassa verrà adesso analizzata per cercare di risalire alle cause della morte. Il delfino spiaggiato apparteneva al genere stella striata, era lungo circa due metri e pesava 120 kg. Ad una prima analisi il corpo del delfino non presentava ferite. Ne da conferma Saro Sergi, responsabile di Enalpesca, presente sul posto: “Ho studiato attentamente la carcassa e non ho riscontrato alcuna perdita ematica, dunque è escluso che possa essere stato ferito magari dall’elica di un’imbarcazione o che abbia avuto una colluttazione con un altro delfino”. Dunque probabilmente il mammifero ha smarrito il branco del quale faceva parte. Inoltre Sergi ci rivela un particolare: “Quando è stato rinvenuto il delfino respirava ancora, poteva essere salvato se qualcuno lo avesse bagnato costantemente”. Ma gli interventi sono arrivati in ritardo. L’episodio sarebbe avvenuto nella notte tra sabato e domenica. Solo ieri mattina infatti qualche cittadino, dopo aver notato la carcassa del delfino sulla spiaggia, ha allertato gli uomini della Capitaneria di porto di Messina che in attesa di intervenire hanno allertato i vigili urbani e i carabinieri di S.Teresa. La stessa capitaneria ha ordinato lo spostamento della carcassa del delfino nella parte alta della spiaggia. Questa mattina infine, è avvenuta la rimozione. 

Leave a Response