Nizza. Tesoreria comunale, il circolo Pd interviene sulla mancata assegnazione

NIZZA – L’ennesima fumata nera nella gara per l’assegnazione del servizio di tesoreria comunale è un segnale negativo della condizione finanziaria del nostro Comune che da troppo tempo procede con un’anticipazione di cassa che sfiora il milione di euro. Lo sostiene in una nota la segreteria del circolo Pd. “La necessaria proroga del servizio al Credito Siciliano – si legge – che ha chiesto come garanzia un piano di rientro di 25 mila euro al mese per saldare le anticipazioni di cassa concesse, se da un lato obbliga il Comune a riportare i conti in ordine, rischia di mettere in crisi mortale la capacità di spesa del nostro paese. Il Circolo dei Democratici nizzardi, in linea con le indicazioni del PD nazionale e con lo sforzo di contenimento della spesa adottato sia dal Governo nazionale che da quello regionale, chiede che anche a Nizza si proceda ad un’attenta revisione della spesa in modo che si possano salvaguardare innanzitutto i servizi ai cittadini, i livelli occupazionali e il non aumento della tassazione, tagliando le spese non indispensabili e soprattutto i costi della politica. “Noi democratici – conclude il documento – siamo convinti che, per garantire al paese una buona qualità di vita, i cittadini debbano recuperare lo spirito di partecipazione e di servizio, la voglia di darsi da fare in modo gratuito per il bene della collettività”.

Leave a Response