Espiazione pena, eseguiti due ordini di carcerazione a Scaletta e Roccalumera

Due arresti nella riviera jonica in esecuzione di ordini di carcerazione. Il primo è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Roccalumera. Il 47enne Paolo Giuseppe Famulari, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari, è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza della Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello. L’uomo, accompagnato presso la casa circondariale di Messina Gazzi, deve espiare la pena di tre anni e sei mesi di reclusione perché riconosciuto colpevole dei reati di rapina aggravata, lesioni personali aggravate e danneggiamento. I fatti commessi sono stati commessi a Roccalumera. A Scaletta Zanclea, i carabinieri hanno arrestato Salvatore Ullo, 72 anni, in esecuzione di un’ordinanza emessa dalla Procura della Repubblica di Messina. L’uomo deve espiare la pena di un anno e un mese di reclusione poiché è stato riconosciuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate, furto aggravato e minaccia. I reati sono stati commessi a Messina. Ullo è stato ristretto agli arresti domiciliari.

Leave a Response