Taormina. Eligio Giardina e Pd: un matrimonio che non s’ha da fare

TAORMINA – Questo matrimonio (politico) non s’ha da fare. Almeno così sembra. L’incontro tra l’amministrazione di Taormina e il Pd, che segna l’ultima di una lunga serie di consultazioni in vista di una nuova maggioranza, non sembra aver gettato le giuste basi per una possibile intesa. Le posizioni rimangono inflessibili ed immutate, da entrambe le parti. Del resto che il dialogo con i democratici non sarebbe stato né semplice né scontato è stato chiaro fin dall’inizio. Ed in particolare dopo il rifiuto, momentaneo s’intende, di partecipare alla prima convocazione della maggioranza in seguito alle dichiarazioni del sindaco su Mario Bolognari. Poi, dopo la telefonata del sindaco Eligio Giardina gli animi si sono placati. Alla fine l’incontro è avvenuto e le richieste del Pd sono state le medesime: azzeramento dell’attuale Giunta e nomina di un Esecutivo tecnico. Le posizioni, è evidente, rimangono distanti. A conferma di ciò le dichiarazioni del sindaco Giardina, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione: “ Non ho nessuna intenzione di azzerare la giunta – ha detto. Si potrà parlare di una eventuale rimodulazione – ha aggiunto il primo cittadino – ma solo in caso di precisi accordi programmatici “. Insomma Giardina non ha vuole cedere alle condizioni dei democratici: “Non permetterò a nessuno di farmi dettare i tempi – ha continuato Giardina. In un dialogo costruttivo bisogna raggiungere una sintesi”. Insomma a quanto pare nessuno ha intenzione di cedere sulle proprie posizioni. Il Pd a breve convocherà un direttivo per informare gli altri componenti sullo svolgimento dell’incontro. Adesso la coalizione di maggioranza dovrà tirare le somme e capire se le eventuali alleanze si potranno effettivamente concretizzare a conclusione dei vari incontri con le forze politiche d’opposizione. In quel caso la rimodulazione della Giunta sarà un passo obbligato. Ma a questo punto una domanda sorge spontanea: quale (attuale) assessore perderà la poltrona?

Leave a Response