Nizza. Infiltrazioni d’acqua nei muri portanti del Museo del Risorgimento

NIZZA – Infiltrazioni d’acqua nei muri portanti dell’edificio che ospita il «Museo del Risorgimento» e l’Amministrazione comunale corre ai ripari. La Giunta ha assegnato con urgenza una somma pari a 5.200 euro, oltre Iva al 10%, per intervenire. I lavori sono già stati affidati ad una ditta del posto per un importo complessivo di 5.720 euro. A provocare le infiltrazioni sono le precarie condizioni del tetto, che si sono aggravate dopo gli eventi atmosferici degli ultimi anni. In particolare, la cenere vulcanica dell’Etna, trasportata dal vento, si è depositata sulla copertura dell’edificio ostruendo i passaggi dello scarico delle acque piovane. Tale situazione ha determinato gravi danni alla struttura del palazzo con infiltrazioni sui muri portanti. La Giunta, accogliendo il preventivo di spesa redatto dall’Utc, ha deciso di intervenire per evitare ripercussioni maggiori. I lavori di manutenzione straordinaria del «Museo del Risorgimento», che sorge sulla via Umberto I, in uno storico edificio, saranno avviato nei primi giorni di gennaio. Sempre nella cittadina jonica, sono in corso i lavori di realizzazione del Mercato degli agricoltori. La Giunta del sindaco Giuseppe Di Tommaso ha approvato una perizia di variante per disporre modifiche rispetto al progetto originario. In particolare, durante l’esecuzione dei lavori, consegnati lo scorso 29 ottobre, è stato dato incarico al progettista di redigere la variante poiché è emersa la necessità di realizzare non uno, ma due accessi all’area che sorgerà in contrada Ficarazzi. Il primo sarà posizionato dove originariamente previsto, il secondo nella parte all’alta dell’area. L’altra modifica riguarda la disposizione a pettine delle stradelle su cui far prospettare i gazebo. La perizia di variante approvata dalla Giunta non comporta un aumento globale della spesa. L’importo complessivo dell’opera ammonta a 169mila 852 euro.

Leave a Response