Alì. Albero di Natale danneggiato, il sindaco Fiumara presenta denuncia ai Carabinieri

ALI’ – Avrebbe un nome e un volto l’autore del danneggiamento dell’albero natalizio realizzato dall’amministrazione di Alì nella piazza di fronte al duomo di S. Agata. Le indagini però continuano per meglio definire i contorni della vicenda. il sindaco Pietro Fiumara ha bussato alla porta dei carabinieri di Alì Terme per presentare una denuncia contro ignoti. Quello che ha raccontato Fiumara al comandante della stazione, luogotenente Salvatore Garufi, non è dato sapere ma, pare, che si sia limitato, per l’appunto, a lanciare accuse contro ignoti. Al momento, intanto, continuano a circolare due versioni. Stando alla prima si tratterebbe di un incidente provocato da una jep, il cui conducente era impegnato in una manovra di retromarcia. E, involontariamente, sarebbe finito sull’albero, una struttura di ferro abbellita con delle luci. Alla scena avrebbero assistito numerose persone. Con un altro racconto dei fatti, invece, sostenuta dal sindaco Fiumara si insiste col dire che si tratta di un atto ”mafioso e criminale”. Ci si troverebbe infatti di fronte ad un reato di rilevanza penale perseguibile anche d’ufficio e che, inevitabilmente, sarebbe destinato ad essere discusso in un’aula di tribunale. Nei giorni scorsi, subito dopo l’accaduto il primo cittadino sul profilo facebook del Comune aveva stigmatizzato con parole durissime la vicenda “riconducibile alla pura ignoranza che tenta di contaminare la civile convivenza e la serenità di una popolazione sempre solidale e onesta come la nostra”. E Fiumara si era rivolto ai suoi concittadini affinché denunciassero i ”colpevoli di queste azioni infami, e chi ha visto lo faccia – aveva rimarcato – affinché questo marciume che tenta di infangare la sana gente di Alì, venga punito come merita e addirittura essere allontanato da tutti”.

Leave a Response