Alì. Albero di natale danneggiato, proseguono le indagini dei carabinieri

ALI’ – Continuano le indagini dei carabinieri di Alì Terme sull’atto vandalico ai danni dell’albero di Natale posizionato dall’amministrazione al centro della piazza del Duomo di S. Agata. L’increscioso episodio si è verificato nella notte tra il 26 e il 27 dicembre. Si tratta di un «fatto gravissimo» per il sindaco Pietro Fiumara che ha scritto una lunga nota pubblicata attraverso il profilo «Fb» del Comune. Il sindaco del piccolo centro collinare domani dovrebbe presentare denuncia. «Ignoti (forse), ma sicuramente incivili e ignoranti – ha rimarcato il primo cittadino – hanno distrutto l’albero di Natale». Un albero luminoso che ha rappresentato, quest’anno, una novità in assoluto per il piccolo Comune di Alì. «E’ stato apprezzato da moltissimi – continua Fiumara – ma anche criticato da altri (pochi). Voleva essere, e lo è stato, anche un simbolo di pace, serenità, di fratellanza e di gioiosa partecipazione e lo era per parecchi concittadini. Voleva essere un modo per creare quell’atmosfera natalizia, ormai perduta, ma soprattutto voleva aiutare tutti bambini, che semplicemente lo guardavano e lo ammiravano, a sognare la magia del Natale». Proprio in quest’ottica, la vigilia di Natale, ai piedi dell’albero, era stato organizzato un evento con tanti doni per i più piccoli. Il primo cittadino ha condannato con «fermezza e dura determinazione questi atti vandalici che tentano di contaminare la civile convivenza e la serenità di una popolazione sempre solidale e onesta». «Tutti insieme – è l’appello del sindaco – dobbiamo denunciare i colpevoli di queste azioni infami, affinché questo marciume, che tenta di infangare la sana gente di Alì, venga punito come merita».

Leave a Response