Taormina. L’amministrazione Giardina cerca di “riaccendere” il Natale 2014

TAORMINA- Sarà un Natale sottotono quello che si apprestano a vivere i taorminesi. Alla vigilia dell’Immacolata che dà il via ufficiale alle festività natalizie ancora la cittadina turistica è “spenta”. Manca una programmazione reale, ma soprattutto mancano i fondi per far tornare a splendere la “Perla”. Proprio ieri mattina si è tenuto un incontro, a cui hanno preso parte alcuni rappresentanti dell’Esecutivo e del Consiglio comunale, per cercare di mettere a punto una serie di iniziative per il periodo clou della stagione invernale. Ma con un occhio al portafoglio. Una scelta oculata quella portata avanti dall’amministrazione guidata dal sindaco Eligio Giardina che già durante l’ultima seduta del civico consesso aveva dichiarato: “non farò ulteriori debiti per addobbare a festa la Città”. Una città che negli anni si è guadagnata il titolo di capitale del turismo siciliano e che ha quindi l’obbligo di offrire al visitatore internazionale un intrattenimento, anche nel periodo invernale, adeguato al ruolo che oggi la cittadina riveste. Risulta quindi una scelta impopolare risparmiare su ciò che dovrebbe fungere da attrattiva turistica. L’amministrazione è quindi pronta a raschiare quel che resta sull’esiguo conto di Palazzo dei Giurati pur di salvare il programma di manifestazioni natalizie. “Stiamo valutando – ha annunciato il primo cittadino- la possibilità di organizzare un programma per il periodo di feste con almeno 80-90 mila euro”. A Taormina, quindi, si tornerà a respirare il clima natalizio, anche se con qualche giorno di ritardo. Mentre per quanto riguarda le decorazioni si è deciso di affidarsi alla vecchia arte del riciclo.“Abbiamo a disposizione un sistema di addobbi – ha detto il sindaco Giardina- che era stato usato negli anni passati e che sicuramente potrà essere riutilizzato. Il Natale si farà – rassicura Giardina – ma con le somme che abbiamo a disposizione”. E chissà che quest’anno sotto l’albero l’amministrazione Giardina possa trovare le risorse per andare avanti.

Leave a Response