TaoArte nel caos, bloccate le operazioni di smontaggio al Teatro Antico

TAORMINA- La difficile situazione economica di TaoArte ha paralizzato anche la macchina organizzativa. Da settembre, quando vanno in scena gli ultimi spettacoli della stagione, al Teatro Antico non si è ancora proceduto con le consuete operazioni di smontaggio del palco, dei camerini e delle tribunette. Tutto è rimasto com’era. I dipendenti di Taoarte che annualmente si occupano dello smontaggio delle strutture non percepiscono lo stipendio ormai da parecchi mesi, ma con grande senso di responsabilità sarebbero anche disposti a fare questi interventi gratuitamente ma tutelati da un rapporto contrattuale. Il mantenimento delle strutture, inoltre, comporta il deterioramento dei materiali che rimangono esposti all’azione degli agenti atmosferici, creando un ulteriore danno economico. La questione è stata sollevata in Consiglio comunale dal consigliere di opposizione, Alessandra Caltabiano. Si cerca quindi di accelerare l’iter per il passaggio da Comitato a Fondazione, anche se qualora venisse realizzata non basterebbe a risolvere i problemi dell’ente culturale appesantito da un debito da 4 milioni di euro. Proprio in questa settimana il sindaco e presidente di Taormina Arte Eligio Giardina ha messo in agenda un’ennesima trasferta a Palermo per incontrare l’assessore al Tursismo. “Sono già stato dal nuovo assessore per sollecitare l’iter della Fondazione – ha detto Giardina – ci hanno fatto nuove promesse sullo statuto”. Speriamo che almeno questa volta vengano mantenute.

Leave a Response