Amministrative 2013, il Cga respinge il ricorso. Accorinti riconfermato sindaco di Messina

Cancellata la prima  “ombra” sull’elezione di Accorinti a sindaco di Messina. Il Consiglio di Giustizia amministrativa ha respinto l’appello relativo al ricorso contro l’elezione di Accorinti alle amministrative del 2013. La sentenza riguarda  uno dei due appelli presentati contro la  decisione emessa a gennaio dal Tar che aveva dichiarato inammissibile il ricorso presentato da Alessia Currò, Giovanna Venuti e Giovanni Cocivera in merito al primo turno delle amministrative 2013 che hanno poi portato al ballottaggio ed all’elezione di Accorinti. Resta invece in attesa di decisione il secondo appello. A distanza di un ben sei mesi dall’udienza del 28 maggio i magistrati del Cga hanno quindi respinto la tesi degli avvocati Silvano Martella e Giovanni Marchese, che avevano chiesto la riapertura dei plichi ed il riconteggio delle schede nelle sezioni indicate dal ricorso e nelle quali si sarebbero registrate irregolarità tali da avere inficiato l’esito finale del voto.  Il candidato del centrosinistra, Felice Calabrò, non risultò infatti eletto al primo turno per soli 59 voti, che resero necessario il ballottaggio che decretò Accorinti primo cittadino di Messina. Si chiude quindi il primo capitolodi una contestazione  che ha tenuto in equilibrio precario l’amministrazione Accorinti sin dal suo insediamento. Resta però in piedi ancora il secondo appello, per il quale non è stata pubblicata la decisione.”Rimaniamo sereni e continuiamo a lavorare con determinazione come e più di prima- ha commentato  il sindaco Accorinti- Aspettiamo anche la sentenza del secondo ricorso. Ovvio però che questa sentenza dà più serenità e prospettive a tutto l’ambiente”.

Leave a Response