Taormina. Caos Asm, dopo il rigetto del ricorso Tajana è pronto ad appellarsi al Cga

TAORMINA- La battaglia giudiziaria tra Asm e Comune di Taormina è tutt’altro che conclusa. Dopo il pronunciamento del Tar di Catania l’ormai ex commissario dell’Azienda servizi municipalizzati, Cesare Tajana, passa al contrattacco ed è già pronto a presentare al Cga di Palermo una richiesta di revoca della recente sentenza del Tribunale amministrativo etneo che lo ha spodesta dalla principale poltrona della municipalizzata. Una mossa del tutto prevedibile. A poche ore dalla tanto attesa sentenza dei giudici della terza sezione del Tar di Catania sul ricorso presentato da Tajana per l’impugnazione della delibera di Consiglio comunale del primo agosto scorso, con la quale gli veniva revocato l’incarico di liquidatore, il legale di Tajana, l’avv. Giuseppe Perdichizzi, è già al lavoro per presentare il ricorso al Cga. Tajana si trova costretto quindi a lasciare per la seconda volta l’incarico di commissario delle municipalizzata in attesa anche dell’udienza, in agenda per dicembre, riguardante la prima revoca votata dal consiglio comunale l’11 marzo scorso per la quale il Cga, in quell’occasione, aveva reintegrato Tajana con apposita sospensiva. Toccherà ai giudici dipanare l’intricata matassa. A questo punto per effetto della delibera consiliare del primo agosto scorso la guida dell’Azienda servizi municipalizzati dovrebbe passare  al Comandante della Polizia Municipale, Agostino Pappalardo, già nominato liquidatore ad interim dopo la prima revoca di Tajana.

Leave a Response