Nizza. Finanziato l’ampliamento dell’asilo nido

NIZZA – Il dirigente generale del Dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali ha firmato il decreto di finanziamento concesso al Comune di Nizza per i lavori di ristrutturazione e adeguamento dell’asilo nido comunale. Complessivamente, per lavori e forniture, nella cittadina jonica arriveranno 521mila 432 euro, mentre l’Amministrazione parteciperà con un cofinanziamento di 48mila euro. Il progetto esecutivo era stato trasmesso alla Regione alle fine dello scorso agosto. Allegato al progetto principale, il Comuen ha inoltre presentato un piano esecutivo dei lavori di completamento dell’area esterna previsti tra le somme a disposizione, per una spesa complessiva di 46mila 932 euro, di cui 26mila 563 a base d’asta. Il finanziamento ottenuto non fa gioie soltanto il Comune di Nizza ma anche il vicino centro di Alì Terme, poiché quest’ultimo, in base ad un accordo, dopo l’ampliamento potrà utilizzare l’asilo nido nizzardo, non disponendo una struttura adatta allo scopo. Per raggiungere l’obiettivo ci sono voluti ben 4 anni. Il progetto esecutivo, redatto dall’ingegnere Gaetano Cilla di S. Teresa di Riva, era stato approvato dalla Giunta nel giugno del 2010, per un importo complessivo di 530mila euro. Ma il programma di finanziamento era stato temporaneamente sospeso in attesa di verifiche finanziarie sui fondi Fas 2007/2013, rese necessarie dai tagli apportati al fondo da parte dello Stato. La situazione si è sbloccata alla fine del 2012, quando la Regione ha comunicato l’individuazione della copertura finanziaria, invitando i comuni ad adeguare il progetto esecutivo alla nuova normativa sul lavori pubblici. Il progetto per l’asilo nido di Nizza era stato così rimodulato e approvato nell’aprile 2013 e poi rimodulato una seconda volta qualche mese fa. Una volta completati gli interventi, il numero massimo di bambini ospitabili arriverà sino a 60 unità, rispetto ai 45 attuali.

Leave a Response