Scaletta Zanclea. Più prevenzione meno emergenza: giornate formative a cinque anni dall’alluvione

SCALETTA ZANCLEA- Più prevenzione, meno emergenza. E’ questo l’obiettivo primario dell’evento “Alluvione 2009: aspetti tecnici e sociali di una maxiemergenza” che la Federazione nazionale Disaster Manger ha voluto portare proprio sui luoghi della tragica alluvione dell’1 ottobre 2009. Nel quinto anniversario dell’alluvione che il 1ottobre 2009 si è abbattuta su Scaletta Zanclea e su altri piccoli centri della zona sud di Messina provocando 37 vittime, cambiando irrimediabilmente il volto del territorio e segnando profondamente l’esistenza della cittadinanza; la Protezione civile ha voluto dare un segnare positivo organizzando una serie di appuntamenti (seminari, workshop, esercitazioni) destinati non solo ad alcune figure professionali specifiche  del mondo del volontariato, della scuola, delle istituzioni ma all’intera cittadinanza nel tentativo di fornire gli strumenti base per affrontare una situazione di maxiemergenza come è stata l’alluvione del 1 ottobre 2009. La scuola media “Franco Giacobbe” di Scaletta Zanclea, che all’epoca dell’alluvione del 2009 è stata presidio della Protezione civile, ha ospitato questa mattina un momento di approfondimento sul tema della sicurezza nelle scuole. Gli alunni delle tre classi sono stati i protagonisti di una esercitazione culminata con l’evacuazione dell’istituto e la visita al campo. Tenere i riflettori puntati sul territorio flagellato dall’alluvione dell’1 ottobre 2009 è il fine ultimo dell’appuntamento di Protezione civile che si concluderà domani alle 11.30 con una Messa in memoria delle 37 vittime. 

Leave a Response