Francavilla. Parco Fluviale dell’Alcantara, il comitato esecutivo si dimette

FRANCAVILLA DI SICILIA – Uno scossone prevedibile e molto probabilmente calcolato all’interno del parco Fluviale dell’Alcantara. Il comitato esecutivo dell’Ente si è dimesso. Si tratta, almeno sulla carta, di dimissioni volontarie. La realtà è ben altra: si tratta di un tacito accordo tra le amministrazioni dei Comuni interessati in modo da garantire, a turno, una rappresentanza ciascuno all’interno dell’ente Parco. Ma seppur di eventuale accordo si parla, le pretese da parte di alcuni politici non mancano. Le cariche più appetibili riguardano naturalmente i posti di vertice: la presidenza e la vice presidenza ricoperte rispettivamente dal commissari Mauro Verace e dal sindaco di Francavilla Lino Monea (nella foto). Tra gli ormai rituali giri di poltrone, da tempo si pensa di affidare la presidenza ad un politico che sia espressione del territorio e non di mere logiche partitiche imposte da Palermo. Ma anche il posto di numero 2 del Parco dell’Alcantara sembra animare gli animi e le voglie dei politici. Insomma i sindaci dei comuni interessati puntano a recuperare e fare proprio il Parco commissariato orami da 13 anni ( esclusa la parentesi della presidenza d Vita durata solo 12 mesi)e che da sempre risponde alle logiche palermitane. Peccato che i nostri amministratori se ne siano accorti solo adesso… meglio tardi che mai.

Leave a Response