Roccalumera. Elisuperficie, per completarla si fa ricorso ad un prestito di 160mila euro

ROCCALUMERA  – Per completare l’elisuperficie il Comune di Roccalumera accenderà un mutuo di 160mila euro. Lo ha deliberato la Giunta nell’ultima seduta, dando contestualmente mandato all’Ufficio tecnico affinché si attivi per provvedere formalmente a inviare la richiesta alla Cassa depositi e prestiti.
L’Amministrazione comunale sta lavorando per risolvere la questione legata ai fili dell’alta tensione, che dovranno essere interrati. La somma non era prevista nel finanziamento originario dell’opera, in un primo momento immaginata nei pressi del polo sportivo di via Collegio, dove sorge il campo di calcio, e poi trasferita in contrada Carrubbara, un’area dirimpetto il cimitero comunale. L’elisuperficie rientra nel programma regionale di rete delle infrastrutture eliportuali.
Nell’elenco di priorità degli elaborati ammessi a finanziamento, quello roccalumerese occupava il 45° posto. Il progetto è stato ammesso dal Dipartimento di Protezione civile per 400mila euro. L’importo complessivo dell’opera ammonta però a 492mila euro, di cui 302mila e 218 euro per lavori a base d’asta. Alla maggiore spesa ha fatto fronte l’ente locale mediante l’assunzione di un mutuo ordinario con la Cassa depositi e prestiti, deliberato dal Consiglio comunale. Ma non è bastato.
L’ex sindaco, Gianni Miasi, aveva annunciato che l’infrastruttura sarebbe stata fruibile sin dalla primavera del 2012. I tempi si sono però allungati notevolmente. Il nuovo prestito dovrebbe servire a coprire le spese necessarie affinché l’elisuperficie, utile per l’intero comprensorio, veda la luce.

(nella foto, il Municiio di Roccalumera)

Leave a Response