Limina. Soldi alla ‘Comunità siciliana nel mondo’ e per missione agli amministratori, la minoranza chiede il conto

LIMINA –  La minoranza continua ad incalzare l’Amministrazione. Appena rientrata dalle ferie, si è presentata al Comune con in mano altre due interrogazioni, con cui chiede al sindaco, Filippo Ricciardi, conto e ragione su alcuni fronti di spesa. Nella lente di ingrandimento, anzitutto la «Comunità siciliana nel mondo», Associazione di comuni che opera dal 2004 e di cui Limina è capofila e Ricciardi, in questo momento, presidente. Un sodalizio in cui Limina è protagonista e che svolge attività in Italia e all’estero, principalmente in Venezuela. La minoranza evidenzia che all’Associazione, da dieci anni, vengono versate dal Comune quote di partecipazione, oltre ai contributi regionali. Perciò chiede un resoconto specifico di tutte le somme erogate dal Comune di Limina; si chiede che il sindaco adotti iniziative per migliorare la trasparenza nella gestione di questa Associazione. L’altra interrogazione riguarda le indennità di carica e di missione agli amministratori del Comune. L’opposizione sospetta che in Giunta lo spirito «missionario» sia spiccato e soprattutto lamenta che le relative spese non vengono rendicontate e rese pubbliche attraverso il sito web ufficiale. Per questo, i consiglieri Nino Ragusa, Simone Smiroldo e Concetto Occhino chiedono l’elenco degli importi erogati negli ultimi 4 anni agli amministratori per indennità, rimborsi e missioni

Leave a Response