Alì Terme. Per colpa di amministratori e funzionari comunalii incompetenti gli aliesi pagheranno la Tasi sulla prima casa

ALI’ TERME – Per una svista o dimenticanza degli uffici, sta di fatto che i contribuenti aliesi continueranno a pagare la Tasi sulla prima casa. La relativa delibera consiliare per l’abolizione per avere validità andava infatti trasmessa al ministero dell’Economia e finanze entro il 10 di questo mese ed ”invece il presidente del Consiglio, Lorenzo Grasso, non curante di ciò ha fissato la seduta l’11 settembre, addirittura il giorno successivo alla scadenza, insomma quando ormai era troppo tardi”, evidenzia il capogruppo di minoranza Nino Melato. Ma nonostante tutto, la delibera, continua Melato, è stata ”approvata dalla maggioranza, non si capisce se per un atto di presunzione”. Probabilmente si sono ”nascosti la testa sotto la sabbia, continua Melato, facendo finta di non vedere il danno provocato ai cittadini”. Qualcosa quindi non ha funzionato negli uffici preposti di cui sono responsabili i capi area ma anche nelle stanze della politica, apparsa in questa circostanza eccessivamente disattenta. Sta di fatto che ad Alì Terme le prime case saranno tassate con l’aliquota del 1xmille.

Leave a Response