Taormina. Asm, i lavoratori sollecitano un incontro con il sindaco Giardina. Il primo cittadino frena: “Attendo la sentenza del Tar”

TAORMINA- Dopo il susseguirsi di nomine, ricorsi e sentenze in casa Asm i lavoratori attendono risposte dal primo cittadino. Ormai da circa quindici giorni negli ambienti lavorativi della principale azienda cittadina si è in attesa di incontrare il sindaco, Eligio Giardina, per avere chiarimenti sulla reale situazione economico finanziaria della municipalizzata. I sindacati avevano inviato a Palazzo dei Giurati una proposta di incontro ma ad oggi non è pervenuta nessuna convocazione da parte del primo cittadino. “Stiamo vivendo un momento di stasi- spiega il sindaco Giardina- attendiamo che il Tar entri nel merito della questione. Se convocassi adesso la riunione rischierei di generare altra preoccupazione. Qualora l’organo di giustizia amministrativa – conclude Giardina- dovesse ancora tergiversare allora convocherò i sindacati. Credo che in questo momento ci sia poco da dire”. Vuole prendere tempo il primo cittadino della Perla in attesa della sentenza del Tar. Ma questa attesa potrebbe costargli cara. “Qualora la nostra richiesta- si legge nel documento a firma dei lavoratori inviato al primo cittadino- non fosse presa in considerazione, come già avvenuto in passato, siamo pronti a proclamare lo stato di agitazione”. Insomma, ancora un alone di incertezza avvolge l’Asm. I continui cambi al vertice hanno determinato uno stato di preoccupazione anche tra i lavoratori per la situazione di instabilità che sta vivendo la municipalizzata. I lavoratori attendono adesso rassicurazioni circa il futuro dell’Asm: se si proseguirà con il percorso della liquidazione o si potrà, invece, ristabilire il regolare percorso produttivo.

Leave a Response