S. Teresa. Tirocinio formativo per 15 studenti jonici a Londra

S. TERESA. Quindici studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Caminiti-Trimarchi” di S. Teresa hanno avuto l’importante occasione di svolgere un tirocinio formazione in importanti aziende di Londra. L’istituto scolastico diretto da Carmela Maria Lipari ha selezionato gli alunni più meritevoli in inglese del Professionale di Letojanni e dei licei Classico e Scientifico di S. Teresa che, grazie alla programmazione dei Fondi Strutturali Europei, nell’ambito delle attività previste dal PON 2007 – 2013 “Competenze per lo sviluppo” del Fondo Sociale Europeo, Azione C5, hanno potuto vivere l’importante esperienza formativa. Accompagnati dai tutor, gli studenti jonici hanno trascorso l’intero mese di agosto nel Regno Unito, svolgendo tirocini in aziende londinesi. Il progetto, dal titolo “ Cittadini d’Europa”, a totale carico della scuola e senza alcuna spesa per le famiglie, ha previsto uno stage lavorativo, che è stato effettuato presso i “Charity Shop”, quali Oxfam, Cancer Research, British Heart Foundation e Mary’s living and giving for save the children, grandi organizzazioni di beneficienza, che si occupano di aiutare persone in difficoltà e bisognose di cure. Sotto la supervisione del tutor aziendale e accompagnati dai tutor scolastici, gli studenti hanno così potuto migliorare le competenze specifiche in lingua inglese, arricchendo il loro curriculum vitae con un’esperienza di lavoro certificata, spendibile nel loro futuro universitario o professionale. Nello specifico, gli stagisti hanno raggiunto ottimi risultati nel comunicare, nel socializzare e nel mediare in lingua inglese, in un Paese che non è il loro e con clienti di varia tipologia sociale. Grande soddisfazione è stata espressa dal dirigente scolastico Carmela Maria Lipari, per la quale la formazione degli studenti non può e non deve prescindere dall’acquisizione di competenze linguistiche e comunicative in lingua inglese, come per altro richiesto espressamente dall’Unione Europea.

Leave a Response