Antillo. Si è dimesso il vicesindaco Graziella Bongiorno, divergenze col sindaco Paratore

ANTILLO –  Il vicesindaco, Graziella Bongiorno (nella foto), si è dimesso. Lo ha fatto qualche ora dopo la fine dei fuochi d’artificio per la Santa Patrona, decidendo di far scoppiare i botti anche in municipio. E galeotti pare siano stati proprio i fuochi della festa, che hanno fatto definitivamente esplodere un rapporto che appariva già da tempo compromesso. La localizzazione dello sparo per la Patrona, che pare la Bongiorno avrebbe preferito venisse modificato, sarebbe stata l’ultima delle divergenze col sindaco che l’hanno indotta a scrivere di un rapporto deterioratosi per il presunto “crescente individualismo del primo cittadino”. “Mi dispiace”, ha commentato il sindaco. Subito, però, aggiunge: “scopro oggi di essere individualista, finora non si era mai lamentata…”. Forse dispiacerà al sindaco, ma appare certo che qualche segmento di maggioranza non era in grande sintonia con la “vice”. Del resto anche il rapporto tra Paratore e Bongiorno non aveva mai emanato il profumo di rose e fiori, quanto piuttosto uno strano odore di aggiustamento politico ed elettorale. Forse più elettorale che politico. Perciò quando domenica la Bongiorno non si è fatta vedere in processione insieme agli altri amministratori, la cosa si è certamente notata, ma non ha sorpreso più di tanto. Anche se i cittadini non si aspettavano che avesse già in tasca la lettera di addio, presentata l’indomani.
Di certo Davide Paratore dovrà scegliere una donna, visto che al momento la giunta ne è priva. Paratore ha fatto sapere che deciderà tutto insieme al gruppo. Tra una settimana circa.

 

Leave a Response