Taormina. L’addio di padre Sinitò ai parrocchiani, ”vi ho voluto bene e continuerò a volervi bene”

TAORMINA – “E’ con profonda commozione e con grande affetto che rivolgo il mio saluto a tutta la comunità di Taormina, nel momento in cui, dopo 5 anni, mi accingo in obbedienza al mio vescovo a lasciare la Parrocchia”. Così padre Salvatore Sinitò (nella foto), sabato sera nella Basilica Cattedrale, durante la santa messa, ha comunicato ai fedeli che lascerà Taormina. “Un saluto speciale – ha continuato  – va ai religiosi e alle religiose, ai catechisti, ai bambini, agli ammalati, ai giovani, alle autorità civili e militari, a tutte le associazioni ecclesiali. Un saluto cordiale e ricco di speranza ai poveri, agli emarginati, ai disoccupati, alle persone in difficoltà. Un saluto particolare – ha evidenziato il sacerdote – ai membri del Consiglio pastorale parrocchiale e del Consiglio per gli affari economici, agli operatori pastorali e a tutti coloro che hanno svolto con disinteresse servizi importanti e delicati. Invoco per tutti voi la protezione della Madonna della Rocca, Madre e fiducia nostra, e dell’amato patrono San Pancrazio. Vi chiedo di accompagnarmi con la vostra preghiera. Vi ho voluto – ha concluso – e continuerò a volervi bene. Grazie a tutti voi”. Padre Sinitò lascerà Taormina a fine agosto su decisione dell’arcivescovo di Messina mons. Calogero La Piana. Si chiude così una vicenda che ha occupato più volte le pagine dei giornali; una vicenda nella quale sono prevalse le maldicenze che alla fine hanno ”schiacciato” il sacerdote al quale è stata anche attribuita una relazione con una giovane parrocchiana. 

Leave a Response