Nizza Sicilia. Il 50. anniversario della morte dello scultore nizzardo Torre Calabrò, modellò la statua della Madonnina del Porto di Messina

NIZZA DI SICILIA – Ricorre domani (25 agosto) il 50. anniversario della morte dello scultore Tore Edmondo Calabrò (nella foto), che divenne famoso anche al di fuori dei confini nazionali per aver modellato negli anni ’30 la statua della Madonna della Lettera del Porto di Messina. L’artista nizzardo ha realizzato anche il Cristo Re del sacrario militare di Messina. Nacque a Nizza di Sicilia il 26 maggio 1891 e morì a Messina, sua città d’adozione, il 25 agosto 1964.N Nella città dello Stretto si era laureato in architettura e nel 1925 aveva aperto ”bottega” in via Aurelio Saffi. E’ una figura illustre, troppo spesso dimenticata. Calabrò ha mostrato perizia nell’arte. Molte sue opere scultoree, pittoriche e affreschi, si trovano in chiese e camposanti di Messina e dei paesi della provincia. Ma anche in Argentina, dove negli anni ’20, era emigrato. Nessuna iniziativa a Messina per ricordarlo. A Nizza un incontro nella sala consiliare con la partecipazione della nipote dell’arista Aurora Albert Calabrò.

Leave a Response