Nizza Sicilia. Il sindaco Di Tommaso: ”Emergenza idrica superata” e definisce strumentali i commenti

NIZZA DI SICILIA – Il sindaco Giuseppe Di Tommaso (nella foto), fa chiarezza su alcuni aspetti relativi alla carenza idrica di questi ultimi giorni che avevano portato alla chiusura delle docce sulla spiaggia per razionalizzare i consumi. I beni informati aveva fatto girare a Nizza voce che il problema era da collegare al mancato funzionamento delle pompe di sollevamento per mancanza di energia perché il Comune non era riuscito a pagare l’Enel. Addirittura era stato quantificato il debito, circa 7 mila euro. Pronta la risposta di Di Tommaso: ”Si tratta di strumentalizzazioni, fantasie, distorsioni e dicerie più disparate circa il mancato pagamento delle bollette Enel e il conseguente fermo delle pompe di sollevamento delle acque. Voci, insomma, completamente destituite di ogni fondamento”, taglia corto il sindaco. Per quanto riguarda le difficoltà nel garantire la necessaria quantità, Di Tommaso spiega che l’inconveniente si è ”verificato in alcuni edifici nel tardo pomeriggio del 10 agosto e che non è da attribuire a nessun guasto della rete idrica, né all’impianto di sollevamento delle acque ai quattro serbatoi di raccolta, le cui pompe di sollevamento erano e sono regolarmente alimentate da energia elettrica”. Il sindaco poi sostiene che il problema manifestatosi è stato ”immediatamente risolto ed era determinato esclusivamente dal rilevante consumo nelle abitazioni e soprattutto nelle docce ubicate sulla spiaggia”. Infine, in merito alla notizia da S. Teresa Riva pubblicata l’altro ieri dal nostro giornale in un contesto più ampio e nella quale si sosteneva che ”Anche il depuratore di Nizza di Sicilia fa i capricci e che a pagarne le conseguenze sono residenti e bagnanti”, il primo cittadino Di Tommaso puntualizza che ”l’impianto di Nizza è perfettamente funzionante anche per l’ausilio di spore batteriche ed acqua ossigenata a 130 volumi che sono stati aggiunti nel periodo di maggiore afflusso. E che anche le pompe di sollevamento della fognatura e quelle dell’impianto di depurazione operano in maniera ottimale per cui, come sempre – evidenzia Di Tommaso – l’amministrazione comunale sta garantendo in maniera efficace il servizio”.

Leave a Response