S. Teresa. Rifiuti, gestione in proprio

SANTA TERESA RIVA – La cittadina jonica si avvia verso la gestione in proprio del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Dopo aver costituito l’Aro (Ambito di raccolta ottimale), l’Amministrazione comunale ha predisposto un Piano di intervento operativo, già approvato dalla Regione. Il prossimo passo sarà lo svolgimento della gara d’appalto per l’affidamento del «servizio di spazzamento, raccolta trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati nell’Aro del Comune di S. Teresa». Per affidare il servizio di gestione integrata dei rifiuti, ci si avvarrà dell’Urega, così come previsto dalla Legge regionale 5/2014. Il corrispettivo a base d’asta, rispetto al quale ciascuna impresa partecipante dovrà presentare la propria percentuale in ribasso, è fissato in 7milioni 194mila 500 euro oltre Iva, per i sette anni di durata del servizio, di cui 215mila circa, sempre oltre Iva, per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. La Giunta ha già stanziato 8mila euro per la pubblicazione degli atti dalla gara. Intanto, dopo il confronto con i tecnici dell’Ato Me4, che gestirà il servizio sino all’espletamento del nuovo appalto, il Comune ha ottenuto la sostituzione di alcuni vecchi e meleodoranti cassonetti metallici per la raccolta indifferenziata dei rifiuti. I primi, in plastica e nuovi di zecca, hanno fatto la loro comparsa nei giorni scorsi sulla via Crispi.

Leave a Response