Nizza di Sicilia. Si è insediato in Consiglio il ”vecchio” gruppo di minoranza

NIZZA SICILIA – Ci sono voluti due anni e altrettante decisioni dei tribunali amministrativi. All’indomani del responso delle urne, la lista “Libera Nizza”, finita al terzo posto con soli 2 voti di scarto rispetto a “Cambia Nizza”, presentò ricorso al Tar, contestando l’assegnazione di alcune schede e ottenne il sorpasso. La lista che supportava la candidatura di Giacomo D’Arrigo però non si arrese e presentò ricorso al Cga. Da qui il controsorpasso stabilito dalla diversa interpretazione di alcune schede rispetto a quanto avevano deciso i giudici del Tar. Così hanno potuto fare il loro rientro in aula i consiglieri Carmelo Campailla, Antonietta Cintorrino, Francesco Briguglio e Alessia Coledi, mentre il quinto, Giacomo D’Arrigo, pochi giorni fa aveva presentato le dimissioni a causa di una sopraggiunta ineleggibilità. D’Arrigo, infatti, nel frattempo è stato nominato direttore generale dell’Agenzia nazionale giovani, carica che non gli consente di mantenere il ruolo di consigliere. E’ stato lo stesso D’Arrigo, presente in aula, su invito del presidente Carmelo Rasconà, a leggere ai presenti la sua lettera di dimissioni. Visibilmente commosso, il direttore dell’Ang ha spiegato di avere dovuto prendere a malincuore la decisione e di sentirsi felice per aver avuto ragione dalla giustizia amministrativa ma triste per non potere tornare in Consiglio. «Ciò non significa – ha puntalizzato – che abbandonerò la politica nizzarda». Al posto di D’Arrigo è subentrato il primo dei non eletti, Francesco D’Amico, ex segretario del circolo locale del Pd. Dopo il giuramento di rito, D’Amico è stato eletto nella 4ª commissione consiliare “Controllo e Garanzia” con 6 voti e 7 schede bianche. Nella commissione per la formazione degli elenchi dei giudici popolari Antonietta Cintorrino, con 5 voti e 8 bianche, è stata chiamata a sostituire l’ex consigliere Francesco Miceli. Nessun sostituto di D’Arrigo è stato, invece, designato all’interno della commissione elettorale, dove per la minoranza siede già Alessia Coledi. Non è prevista la sostituzione del membro supplente.

(Nella foto, lo schieramento ”Cambia Nizza”. Da sinistra: D’Amico, Coledi, Briguglio, Cintorrino, Campailla)

Leave a Response