Scaletta Zanclea. Permangono gravi le condizioni della bambina che ha rischiato di morire annegata

SCALETTA ZANCLEA – Rimangano gravi le condizioni della bambina napoletana di 6 anni in ferie a Scaletta con i genitori, che l’altro ha rischiato di annegare in mare. Si trovava su una barca di vetroresina assieme allo zio, al padre e ad un conoscente di Scaletta. Ad un certo momento la piccola imbarcazione, che si era allontanata dalla spiaggia per oltre un chilometro, si è capovolta a causa del forte vento e i quattro occupanti sono finiti in mare. La bambina è rimasta per parecchi minuti in balia delle onde. Ha bevuto molto acqua e non riusciva a respirare. A soccorrere i quattro sono stati alcuni bagnanti che dalla spiaggia si sono resi conto della gravità della situazione. Attrezzati con una barca a motore e un acquascooter hanno raggiunto i quattro che annaspavano mentre la bambina era con la testa in giù. Sono stati momenti drammatici. Se i soccorsi non fossero giunti in tempo la gita in barca si sarebbe trasformata in tragedia. La bambina e i tre adulti, una volta tratti in salvo e trasportati a terra, sono stati trasferiti con una ambulanza del 118 al Policlinico. La bambina era cianotica in viso ed aveva difficoltà respiratorie e problemi cardiaci. I sanitari si sono riservati la prognosi. In ospedale sono stati ricoverati anche il padre e lo zio, giudicati guaribili in una decina di giorni. Il proprietario della barca ha riportato qualche contusione che non ha richiesto l’intervento dei medici. Indagini sono state avviate dai carabinieri della caserma di Scaletta.

Leave a Response