S. Teresa di Riva, conclusi i festeggiamenti in onore della Madonna di Portosalvo

S. TERESA DI RIVA – E’ calato il sipario sull’edizione 2014 della festa in onore della Madonna di Portosalvo impreziosita, quest’anno, dalla celebrazione del 250esimo anniversario del “Miracolo del mare”. I solenni festeggiamenti, che hanno mobilitato l’intera comunità parrocchiale, hanno preso il via sabato quando, di buon mattino, nella chiesa intitolata alla Vergine di Portosalvo, sono stati recitati il Santo Rosario e l’Angelus. Nel pomeriggio, alle 18, una celebrazione Eucaristica, presieduta dal predicatore don Fabrizio Subba, ha raccolto un gran numero di fedeli e devoti. Al termine della funzione, il piccolo simulacro di Santa Maria di Portosalvo, issato sulle spalle dei portatori, è uscito trionfalmente dalla sua chiesa per essere portato sino in spiaggia. Da qui ha preso il via la caratteristica processione a mare. Il corteo di barche, aperto da quella sulla cui si ergeva la statua della Vergine, ha percorso il tratto di mare antistante la cittadina jonica. In serata, dopo il rientro in chiesa, don Gerry Currò ha officiata una Santa Messa. L’allestimento delle due infiorate in onore della Madonna, realizzate nelle vie Savoca ed Alessandro Manzoni, ha chiuso l’intensa giornata della vigilia. Domenica, giorno della festa, il quartiere di Barracca è stato svegliato dallo sparo di alcuni colpi di mortaretto. Alle 8 ed alle 10, nella chiesa della Madonna di Portosalvo, si sono svolte due celebrazioni Eucaristiche. Nel pomeriggio, alle 18, presieduta da monsignor Vigo, Vescovo di Acireale, è stato officiato il solenne Pontificale. Alle 19.30, l’uscita del simulacro di Santa Maria di Portosalvo ha dato il via alla processione lungo le vie del paese (IMM AUDIO ORIGINALE). Il corteo, al quale hanno preso parte moltissimi fedeli provenienti anche da altri paesi del comprensorio jonico, si è concluso in tarda serata con il rientro in chiesa della statua. Il parroco don Roberto Romeo ha voluto ringraziare quanti, a vario titolo, si sono spesi per l’ottima riuscita della festa. I fuochi pirotecnici hanno chiuso in bellezza i festeggiamenti e dato l’appuntamento all’agosto del prossimo anno.

Francesco Gaberscek

Leave a Response