Sinagra. Minaccia il figlio puntandogli contro un fucile, pensionato agli arresti domiciliari

SINAGRA – I carabinieri hanno arrestato un pensionato, Filippo Mosè, 70 anni, abitante a Sinagra, con l’accusa di minacce aggravate dall’uso di un fucile, porto abusivo di armi e resistenza a pubblico ufficiale. Secondo i carabinieri l’uomo, a conclusione di una lite in casa, ha minacciato di morte il figlio puntandogli contro un fucile da caccia calibro 12. Quando sono arrivate le forze dell’ordine, l’uomo si è barricato in casa. A conclusione di una lunga opera di persuasione, i carabinieri lo hanno convinto a desistere e a consegnare l’arma. In casa del pensionato sono stati trovati altri cinque fucili da caccia regolarmente denunciati. Filippo Mosè ha ottenuto gli arresti domiciliari in attesa di essere processato col rito direttissimo dal triunale di Patti.

Leave a Response