Roccalumera. Depuratore sotto controllo, sarà un sms a segnalare eventuali anomalie

ROCCALUMERA – Monitoraggio costante all’impianto di depurazione consortile di Roccalumera (che serve anche Furci e Pagliara), per scongiurare disagi a residenti e villeggianti nel corso dell’estate, quando la popolazione arriva a raddoppiarsi. Da venerdì prossimo sarà ripetuta la pulizia delle vasche di decantazione per rimuovere i detriti che si depositano sul fondale, in particolare la sabbia del torrente che si infiltra nella condotta fognaria. L’operazione era stata già eseguita lo scorso giugno. In quell’occasione si rese necessaria per ripristinare l’impianto a causa di un guasto alle pompe di sollevamento che spingono i liquami dalla spiaggia al depuratore.
«Le condizioni delle vasche – spiega l’assessore alla Manutenzione, Elio Cisca – è costantemente tenuta sotto controllo attraverso un sistema che ci segnala con un sms eventuali anomalie al quadro elettrico ed il livello di acque nere. Il messaggino arriva sia agli amministratori quanto ai responsabili dell’ufficio tecnico. Una volta ricevuto – evidenzia Cisca – si provvede in tempi celeri ad intervenire. Al momento l’impianto sta reggendo e stiamo cercando di prevenire disagi in quello che per Roccalumera è il mese più “caldo” dell’anno”. L’ultimo guasto, a fine giugno, causò uno sversamento di liquami alla foce del torrente Pagliara, facendo montare la protesta dei bagnanti che affollavano la spiaggia. Non meno irritati i residenti, anche quelli a nord di Furci, per gli odori nauseabondi che si sono sprigionati. Gli amministratori roccalumeresi si trovarono costretti a predisporre un intervento di circa 15mila euro. Ancor prima, la fogna era andata in tilt la vigilia e il giorno di Pasqua. Vennero realizzate alcune vasche di decantazione sulla spiaggia per evitare che i reflui finissero in mare, successivamente bonificate con la calce. Nei giorni successivi, l’area venne sequestrata dalla Capitaneria di Porto ed è ancora recintata.
Per la risoluzione definitiva dei problemi si confida nell’opera di ristrutturazione e ampliamento del depuratore intercomunale e delle stazioni di sollevamento, per la quale è stato finanziato 1 milione e 342mila euro. I lavori sono stati già appaltati. Una volta ultimati dovrebbero eliminare i gravi disagi che si sono registrati negli ultimi anni per il mancato funzionamento dell’impianto, in particolare nei mesi estivi.

Leave a Response