Milazzo. Ferito al collo 29enne coinvolto in una rissa, colpito con una bottiglia frantumata

MILAZZO – Notte di violenza tra le viuzze del Borgo antico di Milazzo. A finire in ospedale un 29enne di Barcellona, E.M., che in passato ha avuto interessi commerciali nella città del Capo, ferito con il vetro di una bottiglia frantumata e trasformata in arma bianca. L’uomo ha riportato una profonda ferita dietro il collo che ha richiesto una trentina di punti di sutura. Ha riportato anche contusioni e altre ferite lacero contuse a seguito dello scontro. L’intera vicenda è però, come accade quasi sempre in questi casi, avvolta dal mistero, sia perché accaduta in piena notte, sia perché anche coloro che c’erano non avrebbero visto pressoché nulla e comunque non riconosciuto i protagonisti della rissa. Ciò che resta di una notte di follia è una macchia di sangue nella stradina che conduce al portone d’ingresso del Castello. Sabato notte – la rissa sarebbe avvenuta intorno alle 2 – quando qualcuno ha lanciato l’allarme, sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale, poi l’indagine è stata seguita anche dai carabinieri. Secondo una prima ricostruzione si è affrontato un gruppetto di persone, alcune di Barcellona e qualche altro di Milazzo. Oscuri i motivi della rissa, tipica invece la dinamica. Qualche parola di troppo, consueto scambio di insulti, poi qualche spintone e quindi la scazzottata, sotto gli occhi degli ultimi spaventati avventori dei locali che hanno preferito andar via in anticipo. Poi qualcuno ha anche frantumato delle bottiglie per munirsi di “un’arma” e a quel punto la situazione è degenerata. Solo quando dalla gola di E.M. è cominciato a uscire copioso il sangue, gli autori della rissa sono fuggiti. Il ferito, soccorso da conoscenti, è stato accompagnato all’ospedale di Milazzo dove i medici sono tempestivamente intervenuti per bloccare la profonda ferita.

Leave a Response