Taormina. Fondazione Mazzullo, duro affondo di Auteri: “Non abbiamo risorse finanziarie, il Comune non eroga contributi da due anni””

TAORMINA – Dovrebbe essere il motore culturale della Città di Taormina, eppure la Fondazione Mazzullo naviga in acque nere. La conferma arriva direttamente dal presidente Alfio Auteri, insediatosi lo scorso febbraio, che tramite una nota di fuoco ha puntato il dito contro l’amministrazione rea di aver abbandonato la Fondazione al proprio destino. Insomma la scarsa attenzione che Palazzo dei Giurati riserva all’ente ha mandato su tutte le furie Auteri che nel documento, senza peli sulla lingua fa riferimento alla situazione debitoria della Fondazione: “lo scorso mese di maggio – si legge – E’ stato notificato un atto di precetto. Il debito si riferisce al mancato pagamenti di alcuni cataloghi e d oggi ammonta a € 8.946,27”. Il presidente punta il dito contro l’amministrazione: “ il 28 maggio ho girato l’atto al comune pe la dovuta assistenza – sottolinea Auteri – ma da allora nessuna risposta”. Stessa storia per i debiti( circa 7.500 euro) nei confronti di una compagnia assicurativa. Insomma tutto tace dalla casa municipale. Ma non finisce qui. Il presidente della Fondazione tocca poi il dolente tasto dei contributi che il comune non eroga dal 2013 all’ente guidato da Auteri: “ IL C.D.A. della Fondazione è senza risorse economiche e non può assolutamente fare fronte a tali evenienze”. Disagi questi che paralizzano l’attività della Fondazione Mazzullo, la cui sede non è idonea ad ospire eventi importanti. “ In queste condizioni – continua Auteri – rischia di saltare la programmazione della mostra Botero – Matta e Fontana prevista per settembre così come è già saltata quella di Modigliani. Infine Auteri lancia l’allarme: “ Lasciando la situazione immutata si rischia il pignoramento della ondazione stessa…” IL SERVIZIO INTEGRALE NEL TG90 DEL 22 LUGLIO

Leave a Response