Messina. Tra i 566 profughi arrivati su una petroliera anche un bambino siriano morto di appena 2 anni

MESSINA – Sono arrivati ieri a Messina 566 migranti, soccorsi durante l’ennesima odissea del mare, nell’ambito del dispositivo di sicurezza Mare nostrum. Tra i profughi anche un bimbo siriano di appena due anni morto nel Canale di Sicilia, durante le operazioni di trasbordo dal barcone su cui viaggiavano alla petroliera Trom Lotte, che poi li ha accompagnati fino alla città dello Stretto. Qui la nave è stata avvicinata da una pilotina della Capitaneria di porto, che li ha condotti al Molo Marconi, dove è stato allestito un centro di prima accoglienza. Successivamente, trasferimento temporaneo nella scuola Pascoli.

Leave a Response