Inaugurata nella ex chiesa del Carmine la mostra “Cagli Mito a Taormina”

TAORMINA – L’ecclettismo del maestro Corrado Cagli va in scena nella Città del centauro. E’ stata inaugurata nell’ex chiesa del Carmine la mostra “Cagli. Mito a Taormina”. 63 opere (43 pittoriche e 20 disegni) che raccontano il genio del pittore di Ancona. Il prestigioso evento è  curato dall’archivio Cagli e dal professor Angelo Calabrese, con il contributo del comune di Taormina e  dell’Assessore alla cultura Alessandra Caruso. Alla manifestazione erano presenti il sindaco Eligio Giardina, Franco Muzzi curatore dell’archivio Cagli, il professor Angelo Calabrese Giuseppe e Francesco Briguglio, discendenti della famiglia del maestro, l’assessore Caruso e il consigliere comunale Pina Raneri. Le opere di Corrado Cagli allestite nell’ex chiesa del Carmine offrono al pubblico scenari travalicanti la realtà e il mistico, mostrando cosi le molteplici sfaccettature segniche dell’artista; un viaggio che conduce attraverso pitture appartenenti al ciclo della “Scuola Romana” per giungere a quelle concernenti il panorama del comprensorio jonico. Un evento unico che dà lustro e prestigio al nome di Taormina e che al contempo rappresenta un incentivo per il comparto turistico che sempre più dovrebbe investire sulla cultura. NEL TG90 DEL 21 LUGLIO L’INTERVISTA CON L’ASSESSORE ALLA CULTURA ALESSANDRA CARUSO

Leave a Response