Messina. Arresti domiciliari per due imprenditori catanesi, avrebbero preteso il ”pizzo” sulla busta paga di alcuni loro dipendenti

MESSINA – Due noti imprenditori catanesi operanti a Messina nel settore delle calzature, Giuseppe Giunta, 64 anni, e Pietro Paolo Giunta, 32 anni, sono stati arrestati dalla Guardia di finanza con l’accusa di estorsione aggravata nei confronti di alcuni loro dipendenti. I due sono finiti ai domiciliari. Secondo le accuse contenute nell’ordinanza firmata dal gip Maria Luisa Materia su richiesta del sostituto procuratore Alessia Giorgianni, gli imprenditori, tramite minaccia di licenziamento o vessazioni sul posto di lavoro, avrebbero costretto alcuni dipendenti a restituire parte dello stipendio contrattuale. La condotta estorsiva, secondo gli investigatori, sarebbe stata portata avanti in modo sistematico.

Leave a Response