Giardini Naxos. Presunta truffa in Germania, arrestato 67enne

GIARDINI NAXOS. I carabinieri della stazione di Giardini Naxos hanno eseguito un mandato di arresto europeo nei confronti di Aurelio Calderaro, il cui figlio Gianluca era già stato colpito da analogo provvedimento nel marzo scorso. Il giovane, ricercato dalle autorità tedesca per una presunta truffa, era stato di recente ascoltato in Germania e adesso probabilmente toccherà la stessa sorte al padre, che nella giornata di ieri è stato accompagnato presso il carcere di Messina Gazzi e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria. Anche nei confronti di Aurelio Calderaro, 67 anni, residente a Giardini Naxos, è stato emesso un mandato di arresto spiccato dalle autorità tedesche per le stesse indagini che hanno coinvolto il figlio. La truffa sarebbe stata commessa ai danni di una nota società di una autonoleggio. I due sarebbero accusati di aver preso a noleggio e mai restituito una vettura del valore di 20mila euro. La segnalazione è giunta direttamente dal servizio per la cooperazione internazionale di polizia ed è stata eseguita dai militari della Stazione di Giardini Naxos che hanno comunque trovato la piena collaborazione dell’interessato. Va inoltre specificato che il provvedimento cautelare così come ogni arresto costituisce solo una delle prime fasi del procedimento penale che proseguirà adesso in Germania.

Leave a Response