Taormina. Asm, torna Tajana: primo obiettivo il monitoraggio dei servizi

TAORMINA- Si apre l’era Tajana bis all’Asm di Taormina. Il riconfermato commissario liquidatore dopo il suo insediamento, avvenuto in seguito a una sentenza del Cga, ha ripreso le redini della municipalizzata avviando una serie di accertamenti sullo stato di salute dei vari settori. La situazione sembra essere, quindi, tornata alla normalità in casa Asm ma non si escludono futuri ripensamenti. Come si ricorderà, il gruppo “Taormina Futura”, coordinato da Bruno De Vita, ha più volte manifestato la volontà di sostituire Tajana, si palesa, quindi, una nuova discussione nell’ambito del Civico consesso. Nel frattempo Tajana prosegue la sua attività interrotta l’11 marzo scorso dalla delibera del Consiglio comunale che lo revocava dall’incarico. In particolare, il Commissario guarda con preoccupazione all’acquedotto. L’arrivo dei turisti sottopone a grande stress la rete idrica cittadina e si sta tentando in tutti i modi di evitare i disagi causati dal sovraccarico di consumo che si verifica durante la stagione estiva. Per quanto riguarda, invece, i parcheggi cittadini (Lumbi ePorta Catania) e la funivia di collegamento tra il centro storico e la frazione marina di Mazzarò, non dovrebbero esserci novità dal punto di vista organizzativo. Sarà, invece, effettuato il consueto monitoraggio sull’illuminazione pubblica.

Leave a Response