Caos Asm. Rientra Tajana, Garufi verso il ricorso al Tar

TAORMINA – Il reintegro di Cesare Tajana all’Asm disposto dal Consiglio di giustizia amministrativa potrebbe creare più di un problema non solo all’amministrazione del sindaco Eligio Giardina, ma anche alla nuova maggioranza consiliare. L’inaspettata sentenza del Cga infatti ha accontentato una parte di quel gruppo  che qualche giorno addietro ha votato all’unanimità il nome dell’ex assessore Enzo Scibilia come nuovo numero uno della municipalizzata, ma che nei mesi scorsi aveva in tutti i modi difeso Tajana. Ci riferiamo a quei consiglieri di minoranza che nella passata legislatura affiancavano l’ex sindaco Mauro Passalacqua artefice della nomina di Tajana all’Asm. Il gruppo firmatario dell’Odg pro Scibilia dunque potrebbe non essere più compatto così compatto sul nome dell’ex assessore. Insomma non si trova pace. Si pensa dunque ad una soluzione che non scontenti troppo lo stesso Scibilia e così alcuni esponenti d’opposizione stanno valutando un’ipotesi che vedrebbe l’ex assessore nelle vesti di responsabile contabile di Asm. La municipalizzata già all’indomani delle elezioni dello scorso giugno è stata il pomo della discordia della coalizione di maggioranza che adesso si è spaccata proprio sulla nomina di Giuseppe Garufi a liquidatore. Già, Giuseppe Garufi che qualche giorno addietro è stato improvvisamente defenestrato con la delibera approvata in Consiglio comunale e che adesso potrebbe impugnare proprio l’atto presentando un ricorso. L’ennesimo. Insomma uno stato confusionale dal quale il sindaco Eligio Giardina, che forse ha mal gestito la situazione, dovrà uscire il più presto possibile. Intanto Tajana è tornato ed ha intenzione di chiede un risarcimento danni per la revoca dall’incarico decisa lo scorso marzo dal Consiglio comunale. Una valanga di contenziosi creati da giochi politici, ma non dimentichiamocelo, che saranno pagati dai taorminesi.         

Leave a Response