Nizza di Sicilia. Il Cga ribalta la sentenza del Tar: “Cambia Nizza” torna all’opposizione

NIZZA DI SICILIA – Il Cga di Palermo ha riconsegnato gli scranni di opposizione alla lista “Cambia Nizza” che aveva superato sul filo di lana “Libera Nizza”, prima che il Tar ribaltasse l’esito del voto su ricorso dalla lista collegata alla candidata a sindaco Mimma Brigandì. “Cambia Nizza” però, che sosteneva la candidatura di Giacomo D’Arrigo, si era rivolta al Consiglio di giustizia amministrativa per chiedere l’assegnazione di due schede annullate dal Tar. Ci sono voluti quattro mesi per la sentenza, visto che l’udienza di merito si era tenuta lo scorso 6 febbraio. Nel dispositivo il Cga ha ritenuto “fondato il primo motivo di appello, con il quale si contesta l’annullamento da parte del Tar di due schede attribuite dal seggio elettorale alla lista n. 1 “Cambia Nizza” contenenti l’apposizione della preferenza in riquadro diverso da quello della lista cui appartiene il candidato votato”. Torneranno dunque in Consiglio Carmelo Campailla, Giacomo D’Arrigo, Antonietta Cintorrino, Francesco Briguglio e Alessia Coledi. Dovranno lasciargli spazio Mimma Brigandì, Aurora De Filicaia, Carlo Gregorio, Paolo Scalici e Gabriella Bolena. Quest’ultima era subentrata solo poco giorni fa al dimissionario Francesco Miceli. Per “Libera Nizza” anche la beffa di non aver presentato ricorso sull’assegnazione di una scheda annullata… NEL TG90 DEL 19 GIUGNO I DETTAGLI DELLA VICENDA E L’INTERVISTA CON GIACOMO D’ARRIGO

Leave a Response