Taormina. Minacce e frasi ingiuriose contro i carabinieri, 35enne arrestato

TAORMINA – I carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Taormina hanno tratto in arresto in via Francavilla, a Trappitello, per resistenza, minacce ed oltraggio a pubblico ufficiale, Giuseppe Sterrantino, messinese di 35 anni, residente a Taormina, già noto alle forze dell’ordine. La pattuglia si trovava proprio da quelle parti quando la centrale operativa della Compagnia di Taormina riceveva la richiesta di intervento da parte dei frequentatori di uno dei bar di quella via. Nell’esercizio commerciale vi era un uomo che stava importunando avventori e dipendenti con atteggiamenti violenti, minacciosi accompagnati da frasi scurrili. I militari raggiungevano subito il bar ove all’interno individuavano l’uomo, già conosciuto, in evidente stato di alterazione da abuso di sostanze alcoliche il quale stava molestando i dipendenti del bar e gli avventori. All’arrivo dei militari, si rivolgeva con frasi minacciose ed oltraggiose, opponendosi con forza all’identificazione e per questo veniva accompagnato presso in caserma. Anche negli uffici l’uomo continuava ad assumere un atteggiamento violento, oltraggioso e minaccioso nei confronti di tutti i militari presenti ed anche nei confronti del personale del 118, convocato per gli accertamenti del caso. I sanitari nella fattispecie accertavano la situazione di alterazione psicofisica e la scarsa disponibilità alla collaborazione. Sterrantino, quindi, è stato arrestato per resistenza, minacce ed oltraggio a pubblico ufficiale e trattenuto in camera sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Leave a Response