Taormina. Casteltauro, si lavora per la riapertura. Vertice tra la direzione dei lavori e l’amministrazione

TAORMINA – Se ne parla da tanto, forse troppo tempo, eppure le porte di Casteltauro nonostante le promesse delle varie amministrazioni che si sono succedute continuano a rimanere chiuse. Qualcosa adesso sembra muoversi. Ieri si è tenuto un importante vertice operativo tra la direzione dei lavori affidata all’arch. Lidia Signorino della soprintendenza, il sindaco Eligio Giardina e gli assessori Alessandra Caruso e Salvo Fiumara. Presente anche l’arch. Lucia Calandruccio responsabile dell’Utc. Al centro della tavola rotonda sono stati messe le problematiche che di fatto impediscono l’avvio delle opere attesa da anni. Nel dettaglio sono stati esaminati i lavori che dovrebbero essere eseguiti da Palazzo dei Giurati: la fogna, l’illuminazione e la condotta idrica. E non da ultimo l’annoso problema inerente la sistemazione della scalinata che attualmente versa in condizioni disastrose e che si rende indispensabile per l’accesso dei visitatori all’antico maniero. A questo proposito nelle scorse settimane l’assessore Caruso ha incontrato il soprintendente Rocco Scimone per pianificare gli interventi di restauro. La regione ha da tempo dato destinato un finanziamento di 310mila euro per il restyling di Casteltauro con una gara d’appalto. Palazzo dei Giurati sta vagliando l’ipotesi di destinare alla ristrutturazione della scalinata parte dei proventi del Teatro Antico. Speriamo sia la volta buona.

Leave a Response