TaoArte. A sei giorni dall’inizio del Film Fest nessuna certezza sul contributo regionale

TAORMINA – Mancano solo sei giorni all’inizio della 60esima edizione del Taormina Film Fest eppure alla Regione tutto tace. Il governo Crocetta ha promesso un rimpinguamento, di 500 mila euro, del già ridotto contributo iniziale che ammonta a soli 200 mila euro. In merito però non vi è ancora nessuna certezza in quanto le somme andrebbero prima inserite dalla Giunta, tramite una manovrina , nel bilancio regionale che poi dovrebbe passare al vaglio dell’Ars. Si annunciano tempi biblici insomma. Neanche a dirlo, ad anticipare le somme dovrà essere il Comune di Taormina le cui casse sono già in rosso. Nessun aiuto dai compagni d’avventura: Provincia regionale di Messina avrebbe a disposizione appena 50mila euro. Il condizionale anche qui è d’obbligo. Incredibile pensare come la sopravvivenza di Taormina Arte sia legata a contributi regionali. L’idea dell’autofinanziamento attraverso sponsor di prestigio rimane in pole position per il futuro. Nonostante il clima di incertezza però il sindaco Giardina rimane ottimista e da Roma – dove oggi è stato presentato il Taormina film festival – si dice certo che anche la 60esima edizione della Kermesse sarà entusiasmante nonostante le evidenti difficoltà… NEL TG90 L’INTERVISTA AL SINDACO ELIGIO GIARDINA

Leave a Response