Taormina. Identificati i presunti autori dell’incendio alla discoteca ”Meridien”

TAORMINA – Si aggrava la posizione dei due catanesi accusati di aver incendiato la nota discoteca ”Meridien” (nella foto) di Taormina, la notte dello scorso 9 maggio. I carabinieri hanno eseguito una misura di custodia agli arresti domiciliari nei confronti di un agente di commercio di 58 anni, mentre il complice 36enne, commerciante di abiti, dovrà stare lontano dai luoghi abitualmente frequentati dalle vittime. I militari dell’Arma hanno appurato che i due diedero alle fiamme una parte del locale notturno per futili motivi, provocando ingenti danni, quantificati in cira 40mila euro.

Leave a Response