S. Teresa. Saranno costruiti nel quartiere Torrevarata 50 alloggi popolari

S. TERESA DI RIVA –  L’Istituto autonomo case popolari ha chiesto al sindaco di S. Teresa, Cateno De Luca, di fornire la relazione geologica del terreno in cui dovranno sorgere 50 nuovi alloggi popolari, nel quartiere Torrevarata, alle spalle della Casa della suore Ancelle Riparatrici. Nel documento inviato nei giorni scorsi, il commissario straordinario dell’Iacp, Venerando Lo Conti, ha evidenziato che «lo studio preliminare è già stato avviato dal responsabile unico del procedimento ed ha rappresentato la necessità di disporre di indagini geologiche che indichino la stratigrafia, l’esistenza di eventuali faglie e le caratteristiche geologiche e geotecniche del terreno». L’Istituto «viste le recenti esperienze in altri siti di altri Comuni – scrive ancora Lo Conti – ritiene l’esito di tale indagine vincolante e preliminare».
Da qui la richiesta al Comune di fornire la relazione «considerato che l’Iacp non dispone nel proprio organico di un geologo e il terreno interessato è ancora di proprietà di soggetti diversi».
Infine, l’Istituto autonomo case popolari vuol sapere se al piano terra degli edifici si preferisce la realizzazione di locali commerciali, locali riservati al Comune, porticato di uso comune o alloggi.
«La richiesta dei 50 nuovi alloggi popolari destinati alle fasce più deboli della comunità di S. Teresa di Riva – ha dichiarato il sindaco, Cateno De Luca – è stata condivisa dall’Iacp, che adesso chiede collaborazione. Noi siamo organizzati e gliela diamo ben volentieri – aggiunge il primo cittadino – anche se non è di nostra competenza».
(Nella foto, il sindaco De Luca)

Leave a Response