Roccalumera. Tesoreria comunale, tentativi a vuoto per l’assegnazione del servizio

ROCCALUMERA –  Servizio di tesoreria, quarta chiamata. Il Comune tenta di affidarlo, ma senza successo, dalla fine dello scorso anno. Le tre gare espletate da quando è scaduta la convenzione con il vecchio istituto di credito, sono andate deserte. Per la presentazione delle offerte è stata fissata una nuova data: le 12 del 4 giugno. La gara sarà espletata il giorno successivo alle 10. Sarà la volta buona?
Per sbloccare l’iter di assegnazione del servizio di tesoreria, il Consiglio comunale ha ritenuto, nelle scorse settimane, di fissare l’importo a base d’asta, per il periodo che va dal prossimo 1 luglio al 31 dicembre 2015, in 8mila e 500 euro annui oltre Iva, anziché 7mila, come stabilito nelle precedenti gare. Il nuovo schema del servizio è stato approvato all’unanimità. Ed è frutto dell’esigenza di trovare una soluzione più vantaggiosa per gli istituti di credito. Dal 31 dicembre, infatti, si va avanti a colpi di proroga con il precedente affidatario. L’ultima scadrà tra poco più di un mese, il 30 giugno. Nel frattempo, è stata bandita un’altra gara con i nuovi criteri stabiliti dal Consiglio comunale. La prima del ciclo era stata indetta per il 23 dicembre 2013. Ma è andata deserta. Stesso risultato per la seconda, fissata a febbraio. L’ultimo tentativo, il terzo, risale al 26 marzo scorso. Anche in quella circostanza, alla scadenza fissata per la presentazione delle istanze, in Municipio non è pervenuta alcuna offerta. Al presidente della commissione, Luciano Scala, e ai componenti, i dipendenti Domenica Crisafulli e Natale Franzone, ricordato l’oggetto e le modalità dell’appalto, non è rimasto altro da fare, per ben tre volte, che dichiarare la gara deserta.

(Nella foto, il Municipio)

Leave a Response