Nizza. Il Comune vuole la gestione del tratto urbanizzato della provinciale per Fiumedinisi

NIZZA DI SICILIA –  E’ passata, anche con il voto favorevole della maggioranza, la mozione presentata dai consiglieri indipendenti Carlo Gregorio e Paolo Scalici per proporre il passaggio al Comune delle competenze su un tratto di strada provinciale 27 Nizza-Fiumedinisi (dal ponte della ferrovia al bivio della strada intercomunale). «La proposta – ha spiegato Gregorio – è stata formulata per segnalare il problema della sicurezza, aggravato dall’urbanizzazione della stessa strada, che risulta priva di semafori, banchine e attraversamenti pedonali. Il nostro scopo era anche quello di sensibilizzare l’amministrazione comunale, dopo nel recente passato sono avvenuti gravi incidenti perfino mortali, affinché predisponga gli opportuni atti e si adoperi presso la Provincia per il passaggio del tratto di strada al Comune. In questo modo – ha aggiunto Gregorio – si potrà procedere all’urbanizzazione e all’idoneo arredo della stessa arteria». Gregorio ha poi criticato l’atteggiamento degli ex compagni di cordata, i tre consiglieri di minoranza del gruppo “Libera Nizza”. «Ancora una volta – ha dichiarato – hanno preferito non appoggiare le iniziative degli ex colleghi di gruppo, distinguendosi con l’astensione. Non posso non osservare che, nell’affrontare le problematiche che riguardano la comunità, si dovrebbe accantonare l’astio personale e guardare in faccia ai problemi». «Siamo favorevoli – ha spiegato il capogruppo di maggioranza Alessandro Interdonato – a sollecitare l’Ufficio tecnico per far sì che si possa trovare una soluzione a questo problema e superare quei limiti imposti che già hanno impedito in passato la stessa soluzione oggi prospettata da Scalici e Gregorio».

Leave a Response