Si riparla della strada intervalliva S. Teresa-Antillo, incontro tra i sindaci della Val d’Agrò

ANTILLO – Amministratori della Val d’Agrò a raccolta per far ripartire il progetto per la realizzazione di una strada intervalliva per collegare Santa Teresa ad Antillo. Proprio in quest’ultimo centro si è tenuta una riunione convocata dal sindaco Davide Paratore per fare il punto della situazione. La progettazione dell’opera, infatti, avviata nel 2011, è ferma al palo da parecchio tempo. All’incontro erano presenti rappresentanti dei Comuni di Santa Teresa, Antillo, Casalvecchio, Savoca, Forza d’Agrò e Limina, l’ing. Giuseppe Celi della Provincia regionale e il dott. Lorenzo Mirabito dell’Ufficio speciale consortile del Prusst Valdemone. Sarà infatti il Prusst, una volta completato il primo step, ad occuparsi della progettazione definitiva dell’infrastruttura viaria. Nelle scorse settimane si era tenuta un’altra riunione al Comune di Santa Teresa per far ripartire l’iter. Gli amministratori, nell’occasione, avevano deciso di far approvare dai rispettivi Consigli comunali le delibere di rinnovo della convenzione con il Prusst. Passaggio effettuato da tutti i Comuni coinvolti. Alla prima bozza del piano stanno già lavorando i vari Uffici tecnici comunali, coordinati dal responsabile dell’Utc di Antillo, Nuccio Costa, ognuno per il territorio di competenza. Superata una problematica sorta relativamente al passaggio della strada nel Comune di Limina, i tecnici si sono già dati doppio appuntamento per il 20 e il 27 maggio a Santa Teresa, dove predisporranno la bozza definitiva che entro la fine del mese sarà trasmessa al Prusst. Sarà infatti quest’ultimo Ente ad occuparsi della progettazione preliminare. Non è stato ancora quantificato il costo dell’opera. All’incontro,  per il Comune di Santa Teresa erano presenti: il geom. Santino Turiano dell’Utc; il capogruppo di maggioranza, Sandro Triolo; il presidente del Consiglio comunale, Danilo Lo Giudice. Secondo quest’ultimo «si tratta di una strada di grande importanza strategica per lo sviluppo dell’intera vallata e non solo per il comuni di Santa Teresa e Antillo, visto che lungo il percorso si trova anche l’abbazia dei Santi Pietro e Paolo d’Agrò. Da parte nostra – ha concluso Lo Giudice – vigileremo affinché venga rispettato il cronoprogramma che abbiamo fissato».

(Nella foto, il sindaco di Antillo Davide Paratore)

 

Leave a Response