S. Teresa Riva. Situazione di pericolo dei torrenti, indagini della Procura

S. TERESA DI RIVA –  La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina sta indagando sulla situazione attuale del sovralluvionamento dei 3 torrenti che insistono sul territorio di S. Teresa, con particolare attenzione del torrente Savoca (gli altri 2 sono il Portosalvo e l’Agrò). Le indagini sono eseguite dalla sezione di Polizia giudiziaria del Corpo Forestale dello Stato che nei giorni scorsi hanno notificato una “richiesta di informazioni per ragioni di giustizia” all’assessorato regionale al Territorio e Ambiente, ai sindaci dei Comuni di S. Teresa, Savoca e Furci, alla Provincia regionale, all’Ufficio del Genio civile di Messina e al Consorzio autostrade siciliane. I responsabili degli enti coinvolti sono stati chiamati a comunicare, con carattere d’urgenza, quali iniziative siano state intraprese al fine di eliminare la situazione di pericolo dovuta al sovralluvionamento dei tre torrenti. L’ultimo intervento di risagomatura del Torrente Savoca risale 2011: i lavori, eseguiti con mezzi e uomini dell’Esa sotto il controllo della Protezione civile, che coprì le spese per il carburante e il movimento terra, consentirono di rinforzare gli argini e svuotare la parte centrale dell’alveo nella zona tra le frazioni Calcare (Furci) e Giardino (S. Teresa). Nei mesi scorsi il sindaco di S. Teresa aveva denunciato il grave pericolo causato dall’innalzamento dell’alveo del Savoca, situazione che fa temere un’esondazione in caso di piena. Era seguito un incontro a Palermo, nella sede dell’assessorato regionale al Territorio e Ambiente, ma il Comune non era riuscito ad ottenere l’autorizzazione per intervenire, attraverso lavori di somma urgenza, per lo svuotamento delle parti maggiormente a rischio del corso d’acqua. Nell’occasione era stata concordata la redazione di un progetto che avrebbe dovuto ottenere il via libera entro giugno. Ma adesso la Procura vuol fare chiarezza e valutare eventuali responsabilità per i mancati interventi di messa in sicurezza.

(Nella foto, il  torrente Savoca).

Leave a Response