Roccalumera. Accuse reciproche maggioranza-opposizione sulla mancata istituzione della Commissione d’indagine

ROCCALUMERA  –  Strascichi post consiliari per la mancata istituzione della Commissione d’indagine sulle spese sostenute dalla precedente Amministrazione comunale in occasione dell’alluvione del 2009. Alla seduta del civico consesso ha fatto seguito una battaglia a colpi di comunicati tra maggioranza e minoranza, che lo scorso febbraio ne aveva chiesto l’istituzione. «In Aula – evidenziano in una nota gli esponenti dell’opposizione Rita Corrini, Giuseppe Melita, Maria Grazia Saccà, Mauro Sparacino e Antonella Totaro – avevamo chiesto la conferenza dei capigruppo e la sospensione della seduta per approfondimenti. La maggioranza, invece non ha inteso concedere né l’uno né l’altro e abbiamo votato per l’istituzione della Commissione. Sono risultati eletti i consiglieri Cosimo Cacciola e Tindara Saitta con 9 voti, di cui uno volutamente della minoranza – sottolinea il capogruppo Corrini – per non ostacolare la costituzione della Commissione e per garantire la maggioranza assoluta (8 voti). Il Presidente Antonio Garufi, però – fa notare l’opposizione – ha dichiarato che la votazione era nulla in quanto in Commissione mancava un componente della minoranza. E’ chiaro che la maggioranza avrebbe prima potuto istituire la Commissione d’indagine, così come richiesto dalla minoranza e procedere ad oltranza, come affermato dal segretario comunale, con l’elezione di tutti i componenti. Perché non lo ha fatto? Siamo sicuri – conclude l’ opposizione – che tutta la maggioranza vuole questa Commissione d’indagine o è solo un pretesto per continuare a parlare del passato invece di affrontare i problemi del presente e programmare il futuro? ».

Leave a Response